fbpx

test

“Considero questo progetto solista come un diario personale. Negli ultimi anni ho cercato di esplorare sempre più a fondo la mia immaginazione musicale. Cosa mi spinge a scrivere musica? Di cosa parlano le mie creazioni sonore? Questo programma cerca risposte a queste domande. Una caratteristica è chiara: non mi fermo al pianoforte. Il pianoforte giocattolo, la melodica, la loop station e l’elettronica sono i mezzi primari in questa avventura. La musica che propongo attira come un’invisibile calamita ciò che trovo più interessante: ritmo e meccanismo, il mondo sonoro all’interno del pianoforte, lo spazio tra suono e rumore, le tecnologie del sound design, il concetto della notte.” (Paolo Gorini)

Il progetto è realizzato grazie al supporto di Fonds Podium Kunsten.

PROGRAMMA

Clock Beats Heart Machine, per pianoforte e loop station
Beyond the sound’s mirror, per pianoforte (nuova versione 2021)
Grid 3, per pianoforte
Seven colours of the night, per pianoforte, toy piano e melodica
Hold my hand
Silence!
The dark mirror
The crystal fox
Nocturnal orchid
The house with no clocks
Time to rest
Corpi Elettrici
, per solo Seaboard (elettronica)

test

Sir Antonio Pappano, star mondiale della musica e direttore dell’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, si esibirà in uno dei rari concerti in cui lo si può vedere in veste di pianista. Al suo fianco un altro grande interprete, Luigi Piovano, primo violoncello solista dell’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia.

PROGRAMMA IN VIA DI DEFINIZIONE

 

test

Sul finire del Seicento – inizio Settecento in Italia nacque una fortunata tradizione che interessò molti dei principali compositori del periodo: i concerti dedicati al Natale. Attraverso una straordinaria interpretazione, il Maestro Ottavio Dantone e l’Orchestra Accademia Bizantina faranno rivivere alcuni di questi grandi capolavori.

IL MISTERO DEL NATALE

Giuseppe Valentini Sinfonia XII Op 1, Per il Santissimo Natale
Gaetano Maria Schiassi Concerto XII, Pastorale per il Natale di nostro Signor Jesu
Antonio Vivaldi Concerto per violino in mi maggiore RV 270, Il Riposo per il SS. Natale
Giuseppe Torelli Concerto Grosso op.8 n.6, Pastorale per il SS.Natale
Giuseppe Sammartini Concerto Grosso op.5 n.6
Arcangelo Corelli Concerto Grosso op.6 n.8, fatto per la notte di Natale

test

Dal 2019 alla guida dei Berliner Philharmoniker, il Maestro Petrenko si è esibito nei maggiori Teatri d’opera del mondo come Direttore Ospite. Nel 2013 diresse al Festival di Bayreuth la tetralogia wagneriana in un’interpretazione che in tanti ricordano come memorabile. Insieme all’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai – formazione tra le più affermate del contesto nazionale – eseguirà un programma che prevede alcune tra le pagine più intense del repertorio sinfonico: Drei Orchesterstücke op.6 di Alban Berg e Lemminkäinen Suite op. 22 di Jean Sibelius.

PROGRAMMA

Alban Berg Drei Orchesterstücke, op.6
Jean Sibelius Lemminkäinen Suite, op. 22

test

Riconosciuta dalla stampa italiana e internazionale come una delle direttrici più interessanti della sua generazione, Speranza Scappucci dirigerà la storica formazione veneziana. In particolare verranno eseguiti l’Ouverture da I vespri siciliani di Giuseppe Verdi e la Sinfonia n. 3 in mi bemolle maggiore op. 55 Eroica di Ludwig van Beethoven. Nella seconda parte del concerto verrà eseguita anche la partitura Il canto del silenzio per viola e archi, composta nel 2021 da Simonide Braconi – prima viola del Teatro alla Scala di Milano – e dedicata a alle vittime della pandemia. Il Maestro Braconi sarà viola solista della serata e pertanto eseguirà in prima persona la sua stessa composizione.

PROGRAMMA

Giuseppe Verdi  da I vespri siciliani, Ouverture
Ludwig van Beethoven Sinfonia n. 3 in mi bemolle maggiore op. 55 Eroica
Simonide Braconi Il canto del silenzio per viola e archi

Simonide Braconi viola solista

test

L’Ensemble del Teatro Grande affronta, in un concerto intenso e musicalmente emozionante, il tema del Giorno della Memoria, scandagliando la cultura musicale ebraica del passato e del presente.
Evento realizzato in collaborazione con Casa della Memoria.

PROGRAMMA

Gideon Klein Trio per archi
Max Bruch Kol Nidrei op.47
aa.vv. Suite Klezmer, per clarinetto, violino e pianoforte
Ernest Bloch Nigun
Sergej Prokof’ev Ouverture su temi ebraici, op.34

ENSEMBLE DEL TEATRO GRANDE

Anton Dressler clarinetto
Marco Mandolini violino
Daniele Richiedei violino
Joel Imperial viola
Camilla Patria violoncello
Andrea Rebaudengo pianoforte

test

Da sempre impegnato nel repertorio contemporaneo e del Novecento, dèdalo ensemble presenta un programma che mette a confronto due assoluti capolavori della musica della prima metà del Novecento. Accomunati dall’ambientazione popolare e dalla caratteristica di essere eseguiti da un organico cameristico allargato, Appalachian Spring di Aaron Copland e El Amor Brujo di Manuel de Falla tratteggiano in musica due differenti contesti: da un lato l’America rurale e la scena di un matrimonio in cui contrastano la cupa religiosità penitenziale e la gioia di vivere, dall’altro l’ambientazione andalusa e gitana e la storia di un amore che non riesce a realizzarsi.

PROGRAMMA

Aaron Copland Appalachian Spring, Suite dal balletto, prima versione per 13 strumenti
Manuel de Falla Suite da El Amor Brujo, gitaneria, prima versione per mezzosoprano e 15 strumenti

Elena Belfiore Mezzosoprano
Dèdalo Ensemble
Vittorio Parisi Direttore

test

Il Ridotto accoglie un particolare progetto che intende illustrare lo stretto legame che nell’era moderna ha unito musica e filosofia. Un recital pianistico con presentazione che proporrà brani composti dal filosofo bresciano Emanuele Severino, recentemente scomparso. Una occasione per scoprire composizioni inedite da poco ritrovate.
In collaborazione con il Centro Casa Severino.

Augusto Mazzoni relatore
Ruggero Ruocco pianoforte

PROGRAMMA

Emanuele Severino
Notturno
Sette pezzi per pf.
I pensieri delle Parche

test

Concerto dedicato alle vittime del terrorismo interno e internazionale
In collaborazione con Casa della Memoria e Conservatorio Luca Marenzio di Brescia

La Fondazione del Teatro Grande propone anche nel 2023 un concerto dedicato alle vittime delle stragi e del terrorismo in occasione dell’anniversario della strage di Capaci. Realizzato in collaborazione con il Conservatorio Luca Marenzio di Brescia e con Casa della Memoria, l’evento sarà offerto gratuitamente alla Città e vedrà protagonista l’Orchestra STU.D.I.O. del Conservatorio Luca Marenzio di Brescia diretta dal Maestro Pier Carlo Orizio. Il progetto STU.D.I.O. nasce come un laboratorio/bottega di pratica professionale orchestrale in cui insegnanti e studenti si esibiscono fianco a fianco.

PROGRAMMA

Bedřich Smetana Vltava (La Moldava), poema sinfonico dal ciclo Ma vlast (La mia patria)
Antonín Dvořák Sinfonia n. 9 Dal Nuovo Mondo, op. 95

test

L’Ensemble del Teatro Grande è nato nel 2012 come formazione musicale residente della Fondazione del Teatro Grande. Il gruppo esplora il repertorio cameristico nelle varie formazioni, anche quelle più desuete. Nei concerti dell’Ensemble particolare attenzione viene data all’aspetto divulgativo dei capolavori della musica, dal ‘700 a oggi – affrontando dei viaggi musicali che si svolgono o sotto forma di omaggi a compositori che hanno fatto la storia della musica, o per aree geografiche, o mettendo in risalto un particolare strumento e affrontando un programma che lo metta nel giusto risalto. L’Ensemble ospita nei suoi concerti giovani talenti e musicisti illustri del panorama nazionale e internazionale.

 

PROGRAMMA
Dmitri Shostakovich
Trio per pianoforte n. 2 in mi minore, op. 67
Sette Romanze su poesie di Alexandr Blok per soprano e strumenti, op. 127

 

ENSEMBLE DEL TEATRO GRANDE
Sabrina Cortese Soprano
Giulio Rovighi violino
Sandro Laffranchini violoncello
Andrea Rebaudengo pianoforte