fbpx

test

Francesco Bianconi, frontman della band italiana Baustelle dal 1997, è uno dei più apprezzati cantautori e autori del panorama italiano, caratteristiche che emergono sia dal suo importante contributo alla band sia dalle sue collaborazioni individuali. Il nuovo tour arriva a quasi due anni dalla pubblicazione del suo primo album solista Forever e dall’uscita, a gennaio 2022, di Accade, album con il quale ha reso omaggio a grandi cantautori e interpreti della canzone italiana.


La Fondazione del Teatro Grande comunica che il concerto di Francesco Bianconi in programma mercoledì 16 marzo è stato rinviato a mercoledì 25 maggio. L’evento è stato spostato a fronte della situazione epidemiologica e l’intero tour 2022 toccarà quindi le principali città italiane a partire dal mese di maggio.

Il concerto vedrà impegnato il cantautore toscano affiancato dalla band composta da Angelo Trabace al pianoforte; Zevi Bordovach all’harmonium, Moog e Mellotron; Alessandro Trabace al violino; Sebastiano de Gennaro alle percussioni e al vibrafono; Stefano Pilia alla chitarra; Enrico Gabrielli a sassofoni, clarinetto, flauto e sintetizzatori.

I biglietti già acquistati sono validi anche per la nuova data. Tutti coloro che hanno acquistato il biglietto per la serata e desiderano chiedere il rimborso possono rivolgersi alla Biglietteria del Teatro Grande fino a mercoledì 16 marzo compreso.

test

L’Ensemble del Teatro Grande è nato nel 2012 come formazione musicale residente della Fondazione del Teatro Grande. Il gruppo esplora il repertorio cameristico nelle varie formazioni, anche quelle più desuete. Nei concerti dell’Ensemble particolare attenzione viene data all’aspetto divulgativo dei capolavori della musica, dal ‘700 a oggi – affrontando dei viaggi musicali che si svolgono o sotto forma di omaggi a compositori che hanno fatto la storia della musica, o per aree geografiche, o mettendo in risalto un particolare strumento e affrontando un programma che lo metta nel giusto risalto. L’Ensemble ospita nei suoi concerti giovani talenti e musicisti illustri del panorama nazionale e internazionale.

 

PROGRAMMA
Dmitri Shostakovich
Trio per pianoforte n. 2 in mi minore, op. 67
Sette Romanze su poesie di Alexandr Blok per soprano e strumenti, op. 127

 

ENSEMBLE DEL TEATRO GRANDE
Sabrina Cortese Soprano
Giulio Rovighi violino
Sandro Laffranchini violoncello
Andrea Rebaudengo pianoforte

test

Il giovane duo composto da Giuseppe Gibboni, violino, e Carlotta Dalia, chitarra, si esibirà nel Ridotto del Teatro Grande per un raffinato appuntamento di musica da camera. Musicisti pluripremiati, il duo vanta già prestigiose esibizioni in tutto il mondo tra cui nel 2021 a Dubai Expo per conto del Ministero della Cultura Italiana, e su invito del Presidente della Repubblica Italiana Sergio Mattarella presso il Palazzo al Quirinale alla Cappella Paolina, in diretta RadioRai3.

In occasione della serata di giovedì 23 giugno sarà proposto un interessante programma che condurrà il pubblico all’ascolto del repertorio paganiniano passando per Astor Piazzolla e Mario Castelnuovo Tedesco.

 

Niccolò Paganini
Sonata concertata in la maggiore, MS 2
Capricci per violino solo

Francisco Tarrega
Variazioni sul Carnevale di Venezia di Niccolò Paganini

Mario Castelnuovo Tedesco
El sueño de la razón produce mostruos da 24 Caprichos de Goya op. 195

Astor Piazzolla
Histoire du Tango per violino e chitarra

Niccolò Paganini
La Campanella

 

Giuseppe Gibboni Violino
Carlotta Dalia Chitarra

test

La Stagione Gennaio-Luglio 2022 prosegue con gli appuntamenti pensati al di fuori delle mura del Teatro Grande grazie ai quali il pubblico potrà riscoprire sotto una nuova luce uno dei contesti più suggestivi della nostra città. Martedì 5 luglio il Teatro Romano farà da palcoscenico al Recital d’Opera che vedrà protagonisti Lilla Lee, soprano, e Ivan De Fabiani, tenore, accompagnati al pianoforte dal Maestro Amedeo Salvato. La serata proporrà arie e composizioni di Giuseppe Verdi e Giacomo Puccini.

test

L’Ensemble del Teatro Grande è nato nel 2012 come formazione musicale residente della Fondazione del Teatro Grande. Il gruppo esplora il repertorio cameristico nelle varie formazioni, anche quelle più desuete. Nei concerti dell’Ensemble particolare attenzione viene data all’aspetto divulgativo dei capolavori della musica, dal ‘700 a oggi – affrontando dei viaggi musicali che si svolgono o sotto forma di omaggi a compositori che hanno fatto la storia della musica, o per aree geografiche, o mettendo in risalto un particolare strumento e affrontando un programma che lo metta nel giusto risalto. L’Ensemble ospita nei suoi concerti giovani talenti e musicisti illustri del panorama nazionale e internazionale.

 

PROGRAMMA
Germaine Tailleferre
Pastorale Inca, per pianoforte solo
Sonata n.1, per violino e pianoforte

Rebecca Clarke
Sonata per viola e pianoforte

 

Marco Mandolini violino
Danusha Waskiewicz viola
Andrea Rebaudengo pianoforte

 

 

test

L’Ensemble del Teatro Grande è nato nel 2012 come formazione musicale residente della Fondazione del Teatro Grande. Il gruppo esplora il repertorio cameristico nelle varie formazioni, anche quelle più desuete. Nei concerti dell’Ensemble particolare attenzione viene data all’aspetto divulgativo dei capolavori della musica, dal ‘700 a oggi – affrontando dei viaggi musicali che si svolgono o sotto forma di omaggi a compositori che hanno fatto la storia della musica, o per aree geografiche, o mettendo in risalto un particolare strumento e affrontando un programma che lo metta nel giusto risalto. L’Ensemble ospita nei suoi concerti giovani talenti e musicisti illustri del panorama nazionale e internazionale.

 

PROGRAMMA
Franz Schubert
Quattro lieder di Mignon, dal “Wilhelm Meister” di Goethe
Ständchen , per violoncello e pianoforte
Die Forelle , per violoncello e pianoforte
Gretchen am Spinrade
Wiegenlied
Berthas Lied in der Nacht
An die Musik
Du bist die Ruh’
Auf der strom per voce, violoncello e pianoforte

 

Giulia Peri soprano
Sandro Laffranchini violoncello
Andrea Rebaudengo pianoforte

test

Come negare che il successo del repertorio barocco sia indissolubilmente legato alla grandezza dei suoi primi interpreti? Nel Settecento la maggior parte delle opere date alle stampe venivano ricordate non tanto per i loro compositori ma più per le illustri voci che per prime le intonarono. Farinelli, Carestini, Nicolini, Senesino, Farfallino, sono i leggendari soprannomi di cinque delle più grandi star vocali del Settecento. Italiani, formati tra Firenze e Napoli, noti per il loro ineguagliabile virtuosismo, per loro furono composte arie tra le più belle mai scritte. Questo programma vuole far rivivere questa straordinaria eredità. L’inconfondibile voce di Raffaele Pe, accompagnato dalla sua Lira di Orfeo, accoglie per la prima volta la sfida di eseguire in un unico concerto alcune delle musiche più impervie scritte per queste voci immortali con brani delle opere di Vivaldi, Händel, Broschi e Vinci.
Con questo progetto, Raffaele Pe avvia un percorso triennale di collaborazione artistica con la Fondazione del Teatro Grande.

 

Raffaele Pe controtenore

LA LIRA DI ORFEO
Anais Chen, Davide Medas violini
Pierfrancesco Pelà viola
Nicola Brovelli violoncello
Alberto Lo Gatto contrabbasso
Nicolò Pellizzari cembalo
Yoan Otano fagotto
Martino Noferi oboe e flauto
Gabriele Cassone tromba naturale

test

L’Ensemble del Teatro Grande è la formazione musicale residente della Fondazione del Teatro Grande. Il gruppo, nato nel 2012, si declina in differenti formazioni per esplorare il repertorio cameristico, affrontando affascinanti viaggi musicali che di volta in volta si concentrano su differenti temi: omaggi a compositori che hanno fatto la storia della musica, selezioni musicali per aree geografiche, programmi che mettono in luce un particolare strumento. I concerti dell’Ensemble si distinguono per le ricercate esecuzioni che spaziano dai capolavori della musica alle nuove composizioni contemporanee. L’organico dell’Ensemble si completa in alcune occasioni con la partecipazione di musicisti illustri o di giovani talenti del panorama nazionale e internazionale.

 

 

PROGRAMMA
Claude Debussy
Syrinx, per flauto solo

Toru Takemitsu
And Then I Knew ‘Twas Wind, per flauto, viola e arpa

Gabriel Faurè
Une chàtelaine en sa tour per arpa, op. 110

Danusha Waskiewicz
La donna del fiume, per viola sola

Claude Debussy
Sonata per flauto, viola e arpa

 

ENSEMBLE DEL TEATRO GRANDE
Sonia Formenti flauto
Danusha Waskiewicz viola
Anna Loro arpa

test

La musica del mare e dell’acqua

Tra musica e acqua sembra esserci una rispondenza naturale. Schubert ne è stato il cantore, lui che non aveva mai visto il mare. E sia lo Schubert di Auf dem Wasser zu singen, sia il Brahms della Sonata della pioggia, usano la stessa figura ipnotica: due note ribattute, continuamente ripetute, a stendere un letto flessuoso sotto al canto, come se fosse quella la ‘figura dell’acqua’, la sua traduzione in musica.
Con questo concerto, Fulvio Luciani e Massimiliano Motterle – tra i musicisti più sensibili del contesto musicale italiano – iniziano un percorso triennale con il Teatro Grande dedicato al tema viaggi, incontri.

 

PROGRAMMA
Mario Castelnuovo-Tedesco
Notturno adriatico

Arvo Pärt
Fratres per violino e pianoforte

Franz Schubert
Am Meer da Schwanengesang D. 957

Franz Schubert
Auf dem Wasser zu singen, op. 72, D. 774

Mario Castelnuovo-Tedesco
Jeux d’Eau da Ravel, trascrizione da concerto per violino e pianoforte

Wolfgang Amadeus Mozart
6 Variazioni su Au bord d’une fontaine K.360

Johannes Brahms
Sonata n.1 in sol maggiore, Regensonate op.78

 

Fulvio Luciani violino
Massimiliano Motterle pianoforte

test

La Fondazione del Teatro Grande chiama nuovamente a raccolta l’affiatato gruppo Take Off – formato da otto giovani e affermati musicisti di estrazione jazzistica di Brescia e Bergamo – per una nuova produzione che unisce la musica contemporanea di uno tra i più apprezzati compositori italiani e la sperimentazione jazz.

Programma su musiche di Mauro Montalbetti

TAKE OFF
Giulio Corini contrabbasso
Emanuele Maniscalco pianoforte e sintetizzatore
Massimiliano Milesi sax tenore
Fulvio Sigurtà tromba
Giacomo Papetti contrabbasso e basso elettrico
Daniele Richiedei violino
Maurizio Rinaldi chitarra ed elettronica
Gabriele Rubino clarinetti