fbpx

test

Sabato 8 giugno torna il grande evento che dal 2012 fa di Brescia la città dell’Opera, contrassegnandola come un unicum a livello nazionale.

La Festa dell’Opera ogni anno trasforma il tessuto urbano cittadino in un teatro a cielo aperto, con oltre 50 eventi – tutti a partecipazione gratuita – centinaia di artisti e decine di luoghi pubblici e privati che, in un sol giorno, dall’alba alla mezzanotte, vengono travolti e trasformati dal fascino dell’Opera.

La Festa dell’Opera 2024 sarà dedicata alle celebrazioni per il centenario della morte di Giacomo Puccini e per i 120 anni della sua Madama Butterfly che proprio a Brescia trovò nel 1904 il suo primo trionfale successo. All’interno della giornata della Festa e dell’anteprima si susseguiranno infatti momenti celebrativi delle sue opere più famose e rappresentate, accanto a composizioni di più rara esecuzione e a curiosi racconti del suo legame con Brescia.

Scopri il programma della Festa dell’Opera 2024!

test

La Grande Notte del Jazz sta per tornare!

La data e il programma dell’evento della Fondazione del Teatro Grande interamente dedicato alla musica jazz in tutte le sue sfumature sono stati annunciati oggi in conferenza stampa.

Preparatevi a vivere anche quest’anno la magica notte della maratona jazz in tutti, ma proprio tutti, gli spazi del Teatro Grande, il 6 aprile dalle 17.30 a mezzanotte e mezza.

SCARICA IL PROGRAMMA COMPLETO DELLA GRANDE NOTTE DEL JAZZ 2024

Biglietti e percorsi in vendita da sabato 23 marzo presso la Biglietteria del Teatro Grande e online.
Per rimanere aggiornati sulle ultime novità è possibile iscriversi alla nostra newsletter qui.

test

A2A e Fondazione Teatro Grande propongono per il prossimo 15 marzo un’imperdibile Charity Night con una grande anteprima del Tour Italiano del Danish Trio, che unisce il pianista di fama internazionale Stefano Bollani e due musicisti di punta della scena scandinava: Jesper Bodilsen al contrabbasso e Morten Lund alla batteria.

Nei live Bollani, Bodilsen e Lund si uniscono per interpretare, improvvisare e creare momenti unici, in grado di trasmettere agli ascoltatori la felicità di vivere, la musica senza pregiudizi. E senza una scaletta preordinata. Alla base di tutto c’è sempre la gioia di vivere: quella “Gleda” – come la chiamano i norvegesi – che dà il titolo ad uno dei più fortunati album del trio.

Il ricavato della vendita dei biglietti sarà devoluto al Banco dell’energia – Fondazione, creata nel 2016 da A2A e dalle sue Fondazioni – che sostiene le persone in situazioni di vulnerabilità economica e sociale, con particolare attenzione alla povertà energetica. Per saperne di più: www.bancodellenergia.it.

La collaborazione per il concerto di marzo nasce all’interno di una partnership consolidata tra la Fondazione Teatro Grande e il gruppo A2A, che è Fondatore della fondazione stessa.

I biglietti in vendita su vivaticket.it e presso la Biglietteria (martedì – venerdì 13.30 – 19.00, sabato 10.00 – 13.00 / 15.30 – 19.00). Per info e prenotazioni: 030 2979333 – biglietteria@teatrogrande.it

test

Nell’ambito del progetto Danza Cieca vincitore del bando “Accessibilità nello spettacolo dal vivo” del Ministero della Cultura – Direzione Generale Spettacolo, il coreografo Virgilio Sieni e la Fondazione del Teatro Grande propongono un laboratorio di avvicinamento ai linguaggi del corpo mercoledì 7 febbraio dalle 17.00 alle 18.30 nel Salone delle scenografie. 

Con l’obiettivo di diffondere un ideale di diversità come fonte di arricchimento, confronto e dialogo, l’iniziativa coinvolge i partecipanti in una azione di sensibilizzazione, aprendo una riflessione intorno al tema della disabilità e proponendo un concetto ampio di corpo e rappresentazione.

La lezione, a partecipazione gratuita con posti limitati, è aperta a cittadine e cittadini che intendano approfondire un percorso di consapevolezza intorno ai gesti primari.
Per partecipare non è richiesta una preparazione pregressa e l’opportunità è aperta a persone con ogni abilità.

Il laboratorio è rivolto a maggiorenni.

Per partecipare va inviata la propria candidatura e il modulo di iscrizione scaricabile al link qui sotto entro giovedì 1 febbraio all’indirizzo info@teatrogrande.it.

SCARICA QUI IL MODULO DI ISCRIZIONE
CONSULTA QUI L’INFORMATIVA PRIVACY

test

La Fondazione del Teatro Grande di Brescia presenta le Stagioni 2024.

Dopo l’anno straordinario di Capitale Italiana della Cultura la Fondazione del Teatro Grande torna a programmare nelle diverse sale del Teatro Grande una Stagione suddivisa nei due tradizionali semestri di spettacolo (da gennaio a giugno e da settembre a dicembre), distribuendo gli appuntamenti artistici nei dieci mesi di programmazione.

La Stagione Opera e Balletto sarà come da tradizione collocata nella seconda metà dell’anno e avrà una presentazione dedicata nei prossimi mesi.

Il Teatro Grande conferma la sua vocazione eclettica e pluridisciplinare (musica, danza, progetti culturali) presentando le grandi orchestre e i grandi interpreti della musica, le più interessanti compagnie di danza internazionali, i giovani talenti della danza, i progetti rivolti alle nuove generazioni e non solo per stimolare la conoscenza e la partecipazione alla vita culturale cittadina.

Una programmazione che si dipana attraverso i temi del dibattito contemporaneo (il cambiamento climatico, la relazione tra natura e umano, l’ignoto e la ricerca della conoscenza, la fragilità del corpo, la ricchezza della diversità artistica) e alcuni anniversari più significativi come il cinquantesimo della strage di Piazza Loggia e il centenario della scomparsa di Giacomo Puccini.

Il periodo estivo sarà invece l’occasione per rinnovare l’importante collaborazione con la Provincia di Brescia per il progetto Il Grande in Provincia che porta l’eccellenza artistica del Teatro Grande oltre i confini cittadini, creando occasioni di valorizzazione delle bellezze paesaggistiche della nostra Provincia attraverso le più diverse forme musicali.

La Fondazione proseguirà poi il proprio impegno nel creare occasioni di inclusione e di benessere sociale attraverso le attività dei progetti OPEN e Grande Comunità che da anni fanno del Teatro Grande una istituzione aperta a tutti e un punto di riferimento a livello italiano nell’accessibilità allo spettacolo dal vivo. Per il 2024 è inoltre confermato il progetto Dance Well dedicato principalmente, ma non esclusivamente, alle persone che vivono con il Parkinson: il gruppo formatosi nel 2023 e composto da circa 40 persone, proseguirà quindi a ritrovarsi ogni martedì mattina al Teatro Grande per esercitare questa speciale pratica di danza. La partecipazione al progetto è aperta anche a nuovi partecipanti.

SCARICA QUI IL CALENDARIO COMPLETO DELLE STAGIONI 2024

SCARICA QUI LE INFORMAZIONI DI BIGLIETTERIA DELLE STAGIONI 2024

I biglietti per tutti gli spettacoli della Stagione 2024 saranno in vendita a partire da giovedì 14 dicembre alla Biglietteria del Teatro Grande e sul sito vivaticket.com.

Per gli appuntamenti di Musica e Danza è previsto un biglietto scontato al 50% per gli studenti. Ricordiamo inoltre che la Fondazione del Teatro Grande fa parte dei soggetti aderenti ad App18 e Carta Docente. Oltre alle consuete riduzioni riservate agli under30 e agli over65, la Stagione 2024 offre diverse tipologie di percorsi che saranno in vendita sempre dal 14 dicembre.

Si ricordano gli orari di apertura della Biglietteria del Teatro Grande: dal martedì al venerdì dalle 13.30 alle 19.00 e il sabato dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 15.30 alle 19.00; chiusura domenica, lunedì e festivi a eccezione dei giorni di spettacolo.

test

La Fondazione del Teatro Grande di Brescia comunica che, per una sopraggiunta indisponibilità degli artisti, il concerto con i musicisti Antonio Pappano e Luigi Piovano in programma per domenica 17 dicembre alle ore 20.00 in Sala Grande è annullato.

RIMBORSO ACQUISTO BIGLIETTI SINGOLI

. Il rimborso dei biglietti cartacei acquistati presso la Biglietteria del Teatro Grande può essere richiesto esclusivamente in Biglietteria per la restituzione del titolo originale. In mancanza del biglietto originale non sarà possibile effettuare il rimborso.

. Il rimborso dei biglietti digitali acquistati tramite la Biglietteria potrà essere richiesto inviando fotografia o copia digitale dello stesso all’indirizzo biglietteria@teatrogrande.it. Si richiede inoltre l’invio del codice IBAN (completo di nome dell’intestatario del conto e Banca d’appoggio) sul quale sarà effettuato il rimborso.

. Il rimborso dei biglietti digitali acquistati su vivaticket.it potrà essere ottenuto inviando una richiesta A QUESTO LINK.

RIMBORSO ACQUISTO ABBONAMENTI E CARNET

. Il rimborso dei biglietti di carnet cartacei acquistati presso la Biglietteria del Teatro Grande può essere richiesto esclusivamente in Biglietteria per la restituzione del titolo originale. In mancanza del biglietto originale non sarà possibile effettuare il rimborso.

. Il rimborso dei biglietti di carnet digitali acquistati tramite la Biglietteria del Teatro Grande o su vivaticket.it può essere richiesto inviando fotografia o copia digitale dello stesso all’indirizzo biglietteria@teatrogrande.it. Si richiede inoltre l’invio delle seguenti informazioni: nome, cognome, codice fiscale, indirizzo completo dell’acquirente e IBAN (completo di nome dell’intestatario del conto e Banca d’appoggio) sul quale sarà effettuato il rimborso.

Per qualsiasi informazione la Biglietteria resta a disposizione all’indirizzo biglietteria@teatrogrande.it o allo 030 2979333.

Ricordiamo gli orari di apertura della Biglietteria: dal martedì al venerdì dalle ore 13.30 alle ore 19.00; il sabato dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 15.30 alle 19.00. Chiusura domenica, lunedì e festivi ad eccezione dei giorni di spettacolo.

test

Il 4 e 5 dicembre il Museo del Risparmio, iniziativa di Intesa Sanpaolo, propone ai ragazzi delle Scuole secondarie di secondo grado il festival Il mio Posto nel Mondo, progetto che quest’anno è realizzato in collaborazione con la Fondazione Teatro Grande di Brescia e la Fondazione Teatro Donizetti di Bergamo in occasione di Bergamo e Brescia Capitale della Cultura 2023.

Il filo conduttore di questa ottava edizione dal titolo Fare o non fare è quello dell’incertezza e di come trasformare la sfida dell’ignoto in un’occasione di crescita personale.

 

MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE

L’iniziativa è aperta alle Scuole Secondarie di Secondo Grado e la partecipazione è gratuita. La mattinata di lunedì 4 dicembre si svolgerà al Museo del Risparmio di Torino e nel Salone delle Scenografie del Teatro Grande di Brescia, mentre la seconda giornata martedì 5 dicembre si terrà sempre al Museo del Risparmio e presso il Teatro Donizetti di Bergamo, entrambi gli appuntamenti si potranno seguire anche online.

Per partecipare all’evento è sufficiente inviare una mail a prenotazionimdr@civita.art con nome della scuola, nome del docente, email, telefono e numero dei partecipanti. Per dettagli sugli incontri https://www.museodelrisparmio.it/il-mio-posto-nel-mondo-2023/

 

TEMA 2023: COME TRASFORMARE LA SFIDA DELL’IGNOTO IN UN’OCCASIONE DI CRESCITA PERSONALE

Nella due giorni si parlerà di come l’incertezza ci spinga a farci domande sul presente, sul passato, sul futuro; spesso ci è antipatica o sgradevole, come diceva Voltaire, perché ci obbliga a vagare in un universo troppo grande e mal definito; la certezza, al contrario, pur non esistendo, ci rassicura. Ma, è l’incertezza che ci porta, a esplorare nuove strade, a osservare il mondo con occhi nuovi e distaccati dai vecchi schemi e retaggi culturali.

La storia ci insegna che i momenti maggiormente creativi dell’arte, del pensiero, della letteratura, così come quelli legati alle scoperte, sono quelli caratterizzati dal cambiamento dei punti di riferimento. È in periodi di grande incertezza e di transizione verso nuovi paradigmi che operano Leonardo da Vinci, Macchiavelli, Botticelli, Lorenzo de’ Medici, Newton, Galilei, Einstein e molti altri, e che si fanno scoperte come la radio e il cinema.

La chiave di volta per sbloccare queste opportunità è una sana cultura dell’errore e il saper riconoscere gli sbagli come parte del percorso di crescita personale. Il viaggio della vita ci affascina perché la strada che ci porta a evolvere e scoprire il nostro posto nel mondo è, e rimarrà, incerta.

 

PROGRAMMA DEL FESTIVAL “IL MIO POSTO NEL MONDO” 2023

Come ogni anno saranno presenti testimonial che metteranno a disposizione dei ragazzi la propria esperienza. Il Museo del Risparmio e le due Fondazioni propongono infatti agli studenti le storie e le testimonianze di chi ha fatto dell’incertezza un’opportunità di crescita personale e professionale.

LUNEDÌ 4 DICEMBRE – TORINO, BRESCIA E ONLINE

_ 9.15 Saluti di apertura con Umberto Angelini, Direttore Artistico e Sovrintendente Fondazione Teatro Grande di Brescia, Giovanna Paladino Direttore e Curatore Museo del Risparmio, Anna Frattini Assessora Comune di Brescia con delega alle Politiche educative, alle Pari Opportunità, alle Politiche giovanili e alla Sostenibilità sociale
_ 9.30 Dialogo con Ettore Ferretti – Studente e Ambassador Progetto Open del Teatro Grande
_ 10.15 Dialogo con Anna Torretta – Alpinista e pluricampionessa italiana di arrampicata su ghiaccio
_ 11.15 Dialogo con Andrea Vuolo – Meteorologo RAI, Tgr Rai Piemonte
_ 12.00 Dialogo con Chiara Rusconi – Fondatrice Apalazzogallery, Direttore Antinori Art Project

 

MARTEDÌ 5 DICEMBRE – TORINO, BERGAMO E ONLINE

_ 9.15 Saluti introduttivi – Massimo Boffelli, Direttore Generale Fondazione Teatro Donizetti di Bergamo, Giovanna Paladino, Direttore e Curatore Museo del Risparmio, Nadia Ghisalberti Assessora alla Cultura Comune di Bergamo.
_ 9.30 Dialogo con Ivan Pelizzoli – Ex Calciatore Professionista – Responsabile Organizzativo Settore Giovanile Atalanta B.C.
_ 10.10 Dialogo con Francesco Micheli – Direttore artistico Festival Donizetti Opera
_ 11.00 Dialogo con Maria Rita Spada – Fisica e ricercatrice nel campo delle telecomunicazioni
_ 12.00 Dialogo con Alfredo Russo – Chef e titolare del ristorante stellato Dolce Stil Novo

test

Venerdì 24 novembre dalle ore 17.30 alle ore 19.00, la Fondazione del Teatro Grande organizza un workshop creativo in occasione del balletto Romeo e Giulietta presentato in Teatro dalla compagnia di danza Les Ballets de Monte Carlo venerdì 24 e sabato 25 novembre.

Il laboratorio proposto è un insieme di attività dinamiche e coinvolgenti in cui, a passi di danza, proveremo a raccontare attraverso i sensi il celebre balletto Romeo e Giulietta di Sergej Prokof’ev anche grazie alla straordinaria partecipazione della Compagnia Les Ballets de Monte Carlo, che accompagnerà i giovani partecipanti in questo speciale appuntamento.

Il workshop è rivolto a ragazze e ragazzi ciechi e ipovedenti, sordi e ipoudenti e con disabilità cognitive.

SCARICA QUI L’INFORMATIVA PER CIECHI E IPOVEDENTI
SCARICA QUI L’INFORMATIVA PER SORDI E IPOUDENTI

test

La Fondazione del Teatro Grande è lieta di annunciare la terza edizione del corso per guide inclusive, organizzata nell’ambito delle attività del progetto OPEN, dedicato alle disabilità sensoriali.

Sabato 2 dicembre dalle ore 15.00 alle ore 19.00 si terrà un pomeriggio di formazione destinato a ragazze
e ragazzi tra i 15 e i 35 anni, provenienti dalle comunità cieche, sorde e con disabilità cognitive, che potranno
avvicinarsi al mondo del Teatro intraprendendo un percorso per aspiranti guide inclusive.

Scarica qui l’informativa con il programma della giornata.

test

Hai tra i 14 e i 19 anni? Partecipa al workshop di Radio Raheem e impara a costruire un reportage per radio e podcast!

Organizzato nell’ambito di #NONSOLOSCIENZA, il progetto di Fondazione della Comunità Bresciana in partnership con Fondazione del Teatro Grande di Brescia, supportato da Intesa Sanpaolo e Fondazione CESVI, per avvicinare gli studenti di Brescia e provincia alle materie scientifiche attraverso il teatro, questo workshop sul mondo della radio prevede cinque incontri tra novembre e dicembre 2023 presso l’Informagiovani di Brescia (via Moretto, 78): 7, 14 e 28 novembre, 5 e 12 dicembre. 

L’obiettivo sarà quello di imparare a raccontarsi attraverso l’uso del solo audio: voce, suoni, effetti e molto altro. Gli incontri si concentreranno sulla creazione di reportage audio, con esercitazioni pratiche sul parlato radiofonico e sulla registrazione e l’acquisizione del materiale. Verranno affrontati concetti come l’acquisizione del materiale d’ambiente, la realizzazione di interviste e il montaggio audio, in un percorso che porterà alla creazione di un elaborato finale. L’unico materiale richiesto è il proprio smartphone: tutto il resto sarà a disposizione sul posto.

Il workshop è gratuito.
È possibile iscriversi dal 30 settembre al 31 ottobre tramite QUESTO LINK.
Per maggiori informazioni: nonsoloscienza@ilcalabrone.org.