PAOLA CAPRIOLO

Venerdì 30 marzo alle 18.00 nel Salone delle Scenografie del Teatro Grande si terrà il secondo appuntamento di Conversazioni al Grande, il ciclo di incontri con alcuni dei protagonisti del panorama culturale italiano per discutere e riflettere sui nuovi scenari della società contemporanea e per esplorare le novità della scena editoriale italiana.

L’incontro sarà una conversazione con Paola Capriolo per la presentazione del suo ultimo libro, “Caino”, edito da Bompiani nel 2012.

Paola Capriolo è nata a Milano nel 1962. Collabora alle pagine culturali del “Corriere della Sera” e svolge attività di traduttrice, soprattutto dal tedesco. Scrive romanzi non legati a temi di attualità: i suoi libri sono visionari, fantastici, permeati da un’ansia di fuga dalla realtà. Tra i suoi lavori: La grande Eulalia (Feltrinelli, 1988), Il doppio regno (Bompiani, 1991), La spettatrice (Bompiani, 1995), Una di loro (Bompiani, 2001), Qualcosa nella notte (Mondadori, 2003) e Una luce nerissima (Mondadori, 2005). A lei sono dedicati vari saggi e monografie.

La conversazione di venerdì 30 marzo sarà moderata dalla giornalista bresciana Paola Carmignani e si concentrerà sull’analisi e la presentazione dell’ultimo libro della scrittrice milanese, Caino: in questo romanzo, che trova il suo primo spunto narrativo nelle Sacre Scritture, Paola Capriolo suggerisce al lettore, con la consueta maestria che contraddistingue i suoi lavori, profonde e continue riflessioni.

L’ingresso agli incontri è libero. L’accesso al Salone delle Scenografie è da via Paganora 19.

Conversazioni al Grande è realizzato anche grazie al sostegno di Divani&Divani by Natuzzi.