Ristrutturazioni e restauri

Il Teatro Grande ha subito nel corso dei secoli numerose ristrutturazioni e rifacimenti, come è di norma per i grandi monumenti che necessitano di continui interventi. L’elaborazione dell’assetto e dell’immagine definitiva del Teatro si concluse negli anni ’30 del Novecento; da quel momento gli interventi successivi riguardarono quasi esclusivamente lavori di restauro che non modificarono quindi la struttura dell’edificio.
Uno dei principali motivi di questa fragilità sta nella logica costruttiva di queste sale, che prevedevano l’uso intenso di materiali poco resistenti alle avversità del tempo, come cartapesta, legni dipinti, stucchi e tele, che pertanto necessitavano e necessitano tuttora di continui interventi e di precauzioni estreme soprattutto per quanto riguarda la prevenzione incendi.
Nonostante gli innumerevoli interventi eseguiti, altri sono ancora in lista d’attesa e mantenere la splendida immagine del Massimo cittadino, che oltre ad essere teatro è anche monumento nazionale, è un traguardo fondamentale da raggiungere.